Camozzi, energia pulita al servizio della pneumatica.


02 Giugno 2011

Inaugurato il primo impianto in grado di produrre oltre 4,4 MWp.

L'attenzione verso le tematiche ambientali è da sempre uno dei temi cari al Gruppo Camozzi, che oltre ad operare nel rispetto delle normative internazionali, investe ogni anno per la ricerca di soluzioni ecosostenibili e per l'impiego di fonti di energia rinnovabile.
Il 2010 ha segnato l'inizio di un percorso che porterà il Gruppo Camozzi a concretizzare ulteriormente quest'impegno verso l'ambiente con la realizzazione di diversi impianti fotovoltaici di ultima generazione. Grazie all'installazione di decine di migliaia di pannelli a film sottile sui tetti delle aziende, entro la fine del 2011 il Gruppo Camozzi sarà in grado di produrre circa 4,4 MWp di energia pulita già in fase di allaccio alla rete elettrica nazionale.
In dettaglio: l'impianto già installato sul tetto dello stabilimento Camozzi di Polpenazze ha una potenza installata di 1237,5 kWp che consentiranno una produzione minima garantita di 1.393.425 Kwh annui. Per realizzarlo sono stati utilizzati circa 18400 pannelli a film sottile di produzione USA e controllati da 70 inverter della nuova serie Siemens PVM.

I soli pannelli occupano una superficie netta di 13.000 mq. L'impianto consentirà di risparmiare 119,8 TEP (Tonnellate Equivalenti di Petrolio) pari a 898,8 barili di petrolio o 144.916 metri cubi di gas naturale. Grazie al solo impianto fotovoltaico di Polpenazze, a partire dal 2011 Camozzi evita l'emissione in atmosfera di 905.726 kg di CO2/annui che sarebbero riassorbibili da un bosco da 55 ettari con 16.468 pioppi nostrani al 10° anno di vita.


I progetti in fase di realizzazione riguardano inoltre Innse Berardi dove attraverso pannelli monocristallino verranno prodotti circa 680,4KWp, Marzoli e Newton con 0,5 MWp mentre sono in via di definizione altri due progetti che coinvolgeranno Innse Milano, Marzoli Foundry, Campress e Plastibenaco, per altri 1,8 MWp di energia erogata. Questo progetto dimostra che è possibile produrre e conciliare efficienza ed efficacia delle migliori tecnologie con il rispetto del contesto ambientale in cui si opera.
 
Ing. Domenico di Monte
Responsabile Marketing Operativo