Hannover 2011


24 Giugno 2011

Piccole, Grandi Innovazioni nel “cantiere” Camozzi

Da sempre la missione di Camozzi spa è quella di fornire soluzioni pneumatiche per l'automazione industriale e l'innovazione continua è, a nostro avviso, una condizione essenziale per rispondere alle necessità dei clienti . Questa filosofia è stata ampiamente confermata durante l’Hannover Messe 2011 dove le novità presentate hanno contribuito a rendere la manifestazione uno degli eventi Camozzi più riusciti degli ultimi anni.

Nel contesto di un’impeccabile stand, che ancora una volta a ricevuto il plauso di visitatori ed organizzatori, è stata esposta una gamma di nuovi prodotti realizzati grazie ad investimenti mirati allo sviluppo di componenti miniaturizzati, all’ integrazione di soluzioni meccatroniche ed allo sviluppo di componenti speciali dedicati a settori ed applicazioni specifiche come il Life Science.

Particolare attenzione è stata dedicata alla Serie K8, una microelettrovalvola 3/2 vie e 2/2 vie (NC o NO) con ingombro di 8mm. Una soluzione i cui driver progettuali sono stati: tempo di azionamento, consumo energetico e peso ridotti, portata elevata e lunga durata. Queste caratteristiche rendono la K8 particolarmente adatta per applicazioni nei settori della pneumatica, del Life Science, della strumentazione portatile e per sistemi fluidodinamici modulari e compatti. La serie K8 si affianca agli elettropiloti serie K, KN, W, P, PN, che fanno di Camozzi uno dei pochi produttori al mondo con una gamma completa di elettropiloti da 8 a 15 mm.

 Uno dei prodotti di punta su cui Camozzi scommette per il futuro è la nuova isola di valvole Serie F, concepita per garantire affidabilità e ottimizzazione dei costi. La Serie F rappresenta una soluzione all’avanguardia in grado di combinare qualità, flessibilità, alte prestazioni e semplicità d’installazione e manutenzione. Le valvole sono costruite completamente in tecnopolimero per ridurre al minimo il peso,con passo da 14 mm e modularità 1, montano gli elettropiloti della serie K8 ed hanno una portata di 500 Nl/min. Sono corredate di un collegamento elettrico di tipo multipolare e si possono realizzare isole fino ad un max. di 24 bobine su 24 posizioni valvola. Le boccole di connessione del tubo intercambiabili consentono una ulteriore flessibilità verso varie utenze.

Oltre alle suddette valvole, ampia visibilità è stata data alla tecnologia proporzionale, grazie alle valvole della serie LR, che già da tempo sono disponibili all’interno del catalogo Camozzi ma che sono state presentate nel contesto di applicazioni che evidenziassero le peculiarità in termini di dinamicità, precisione e tempi di risposta ridottissimi.
A queste si è aggiunta l’anteprima del micro regolatore proporzionale elettronico Serie K8P,  nato dall’esperienza dello sviluppo della valvola miniaturizzata K8 e in grado di  garantire un’eccellente regolazione della pressione, un’elevata dinamicità ed un’auto regolazione delle performance con un basso consumo energetico, tutto in 15 mm di spessore e 40 mm di altezza.
Le novità hanno riguardato tutte le famiglie di prodotti, dalle nuove versioni a basso attrito dei cilindri Serie 60 e 61 ai nuovi FRL modulari della Serie MX, disponibili in due taglie con attacchi rispettivamente da 3/8", 1/2", 3/4" per la taglia MX2 e 3/4", 1" per la taglia MX3 e che stanno ottenendo ottimi risultati, basti pensare che la taglia 3, lanciata nel corso del 2010, nei primi 6 mesi del 2011 ha già venduto un numero di componenti superiore a quelli previsti per l’intero anno.
Per il capitolo raccordi, a farla da padrone è stata la gamma della serie 9000 C-Truck in continua espansione, che nel corso degli ultimi due anni ha permesso di entrare con decisione nel settore automotive conquistando in maniera sempre più definita mercati importanti come l’Ucraina e la Russia.

 La fiera di Hannover è stata anche l’occasione per lanciare in maniera ufficiale la nuova divisione C-Fluid Control che sebbene “giovane” ha già ottenuto risultati importanti sia in termini di tipologia di clienti che di richieste di nuovi progetti, indicativi della fiducia del mercato nei confronti delle competenze tecniche di Camozzi. Per rimarcare ulteriormente la capacità e la volontà di Camozzi di puntare su soluzioni customizzate per i singoli clienti è stata predisposta un’apposita area in cui erano presenti prodotti speciali realizzati per i più svariati settori ottenuti modificando ed integrando diversi componenti.


Se a tutti questi prodotti si aggiungono i progetti in corso riguardanti l’elettronica e la manipolazione, solo per citarne alcuni, e le novità in abito organizzativo per lo sviluppo di servizi sempre più efficienti, si può ragionevolmente parlare di Camozzi come di un vero e proprio “cantiere” che sta crescendo rapidamente sulle solide fondamenta create nel corso degli anni: più che un auspicio, un percorso definito.

HANNOVER MESSE 2011 ha chiuso i battenti  con risultati ampiamente soddisfacenti e di buon auspicio per la ripresa del settore industriale.


L’evento leader nel mondo per le soluzioni tecnologiche più avanzate – Hannover Messe – ha registrato i risultati migliori degli ultimi 10 anni. “L’edizione di quest’anno – commenta il Dr. Wolfram von Fritsch,  Presidente del Consiglio di Amministrazione della Deutsche Messe, ha dato una vera spinta all’industria e contribuirà concretamente al rilancio dell’economia”.

La fiera ha accolto oltre 230.000 visitatori, ben quasi il 15% in più rispetto all’edizione del 2009, di cui 60.000 provenienti dall’estero, un terzo in più rispetto alla stessa precedente edizione. L’energia e l’automazione sono stati i due temi centrali che hanno interessato maggiormente i visitatori. E’ stata rivolta particolare attenzione alla combinazione delle diverse tecniche energetiche disponibili per il futuro, oltre che al risparmio energetico. Gli esperti hanno infatti dimostrato che esistono già i mezzi per poter abbassare i consumi di circa il 30%, un tema questo che riguarda molti settori del comparto industriale che può soltanto trarre profitto dagli sforzi comuni forniti da tutti gli operatori.


Ing. Domenico Di Monte
Responsabile Marketing Operativo