Il programma C_ Fluid Control prende forma


04 Luglio 2011

L’introduzione di nuove serie di elettrovalvole nel range di componenti per fluidi...

L’introduzione di nuove serie di elettrovalvole nel range di componenti per fluidi consente al nostro gruppo di offrire proposte innovative per nuovi mercati

Elettrovalvole miniaturizzate ed elettrovalvole per impieghi generali indirizzano le nostre azioni verso un “mondo” vicino all’automazione pneumatica ma con aspetti tecnologicamente rilevanti, diversificati e da scoprire ogni volta che si trova una nuova applicazione. Questo “mondo” è determinato da fattori come la sicurezza, l’antinquinamento, la salute, la maggior durata di macchine o di strumenti che operano nei più disparati settori con fluidi che possono essere: tossici, aggressivi, asettici ed esigere velocità di gestione molto elevate.

Elettrovalvole miniaturizzate

Questo range di elettrovalvole miniaturizzate da 8-10-15 mm e diametro nominale da 0,2 a 2 mm, a 2 e 3 vie ci consente l’impiego in applicazioni di pilotaggio, di automazione, di controllo di cilindri a semplice effetto e di comando per flussi amplificati, di controllo di piccole porzioni di fluidi anche in un sistema di dosaggio e dispensazione. L’impiego di questi mini-componenti è soprattutto idoneo per manifolds e sistemi dove le dimensioni richieste sono minime ed il design deve essere compatto.

Progettare una soluzione speciale significa:

•analizzare la problematica del cliente e definirne le specifiche

•studiare possibili soluzioni ed effettuare una progettazione di massima

•valutare possibili soluzioni attraverso prototipazioni e test

•realizzare i disegni definitivi e consultare i fornitori.

Ogni progetto o esecuzione speciale dedicata implica l’impiego di conoscenze tecniche sia per la ricezione della problematica e il bisogno del cliente, che per la realizzazione del prodotto finito. Ogni fase di questo processo è supportato da analisi procedurali e gestionali che coinvolgono tutti i reparti dell’azienda che forzatamente debbono lavorare in team ed all’unisono.

La fattibilità, la redditività, i tempi di esecuzione, il design, la realizzazione e la gestione logistica sono tutte attività che implicano oltre che il coinvolgimento di esperti e risorse, anche e soprattutto coordinamento e organizzazione peculiare.

Questo è quanto Camozzi sta facendo, unitamente ad un sistema formativo già in essere che ha come obiettivo anche l’evolversi verso un modo di pensare ed agire dedito a lavorare per soluzioni specialistiche e dedicate, come peraltro il mercato ed il futuro del nostro business richiedono.

Elettrovalvole per impieghi generali

Le nuove serie di elettrovalvole CFB, unitamente alle Serie A e Serie 6 del nostro programma, costituiscono una gamma di componenti per fluidi “liquidi e gassosi” che per le loro caratteristiche permettono il controllo anche di grandi flussi di fluido. Le taglie che vanno da 1/8” gas a 2” gas coprono un ambito applicativo cosiddetto “General Purpose”, molto ampio ed il loro impiego è esteso in settori attuali ed innovativi quali: inquinamento, smaltimento rifiuti, trattamento acque, navale, ferroviario, processo ecc.

Ed ancora…

I progetti di nuove Elettrovalvole e Componenti attraverso l’uso di tecnologie innovative per il design, per la loro funzione o per le prestazioni impegnano tutto il nostro reparto di engineering, dalla ricerca allo sviluppo all’industrializzazione.

Lo scopo dei nostri team è quello di completare la gamma C_Fluid Control anche attraverso:

•Elettrovalvole per la regolazione tecnologia proporzionale

•Elettrovalvole per la gestione ed il controllo di fluidi aggressivi ed asettici tecnologia di separazione totale

Questi componenti, richiesti da mercati quali “Industriale” e “Life Science” per applicazioni sempre più esigenti e sofisticate sono e saranno la spina dorsale di macchine e strumenti che con le loro funzioni gestiscono fluidi ed automatismi con molta precisione. Il riferimento riguarda macchine e strumenti per impieghi medicali, analitici, diagnostici, chimici, spaziali ecc.

Lo studio e la realizzazione di questi componenti segue una rigorosa procedura tecnica esplicata da grandi esperti di settore che procedono con:

•studio stato dell’arte

•analisi mercato e disponibilità materiali

•sviluppo e dimensionamento

•simulazioni (FEM, CFD, dinamiche)

•progettazione e affinamento

•analisi fattibilità industriale, contenimento costi, trasferimento know how

Il prodotto finito, pronto per le grandi sfide del mercato, se proposto e supportato in modo adeguato può in questo grande settore portare vantaggi al cliente e conseguentemente alla nostra azienda.