Precisione nell’aria


01 Novembre 2012

Le valvole proporzionali nelle macchine per prove


Le valvole proporzionali rotative ad alta precisione sono gli elementi centrali delle moderne macchine per prove:

- portate e pressioni d’aria vengono regolate in modo preciso

- i movimenti dei cilindri percorrono in maniera esatta curve e rampe prestabilite

Tra le varie macchine speciali per test vi sono macchine statiche e dinamiche, i sistemi per prove su materiali e tessuti, per test di trazione/compressione, caduta e durezza.

Quasi tutto viene testato, come ad esempio gli impianti in medicina, la vita dei componenti automobilistici, la durata delle corde nei sistemi di sollevamento, nelle funivie e nei manubri delle biciclette.

Tetratec, un importante cliente Camozzi, utilizza da tempo la Servo valvola LRP nelle macchine per prova tenuta, come attuatore dinamico per regolare la pressione in tempi molto brevi e ad alta precisione.

L’apparecchiatura misura e regola parametri come pressione assoluta, relativa e differenziale in maniera molto dinamica, sia per aria che gas inerti. L’impiego di tale valvola è dei più vari come nei laboratori, nei sistemi di collaudo e nei processi di produzione, viene utilizzata anche come riferimento per la taratura di sistemi meno precisi.

 

Le valvole proporzionali Serie LR sono sistemi elettro-pneumatici integrati, il cui funzionamento è basato sul principio della spola rotante collegata da un motore elettrico, il quale compie un’oscillazione di +/-30° in meno di 5 ms ed un sensore di pressione che regola il valore della pressione in modo preciso. Questo sistema brevettato garantisce la massima precisione e velocità con una conseguente riduzione dei tempi ciclo e del consumo di aria. La movimentazione della spola rotante avviene tramite un motore elettrico miniaturizzato e controllato in posizione angolare tramite un’elettronica integrata, in questo modo si ottiene un’alta dinamica di comando con un’isteresi trascurabile.

 

Le servo valvole LR possono raggiungere delle frequenze oltre i 70 Hz e tempi di risposta che vanno da 1 a 5 ms (da 0 a 100% di regolazione). La linearità e la ripetibilità raggiungono valori inferiori all’1%. Precisione: in riferimento ad una pressione di 10 bar da regolare, la precisione di regolazione è inferiore o uguale ad 1mbar. Sono disponibili dei componenti autonomi plug and play, che uniscono in un unico corpo l’attuatore di comando, il controllo della regolazione e il sensore della pressione. Juri Migliorati Product Manager