Un know-how unico: Camozzi Group, il vero Solution Provider


01 Novembre 2012

La sinergia tra le diverse aziende appartenenti al gruppo Camozzi...

La sinergia tra le diverse aziende appartenenti al gruppo Camozzi ha sempre rappresentato uno dei punti di forza che hanno consentito lo sviluppo costante del Gruppo stesso.

La possibilità di utilizzare strumenti e metodi condivisi sia nelle realtà più grandi e strutturate come Camozzi spa, Innse Berardi, Ingersoll o Marzoli, che nelle aziende minori, come quelle della divisione Manufacturing, ha consentito anche a queste ultime di proporsi a clienti leader dei propri settori, che richiedono non solo la competenza più alta, ma anche la possibilità di interfacciarsi con strutture attrezzate per poter supportare e realizzare le richieste più complesse in termini progettuali, produttivi, logistici e, più in generale, gestionali. Il passaggio da una fase in cui le sinergie riguardavano essenzialmente aspetti finanziari, amministrativi e organizzativi, per sfruttare essenzialmente economie di scala in diverse attività/processi, ad una in cui comprendono l’allineamento relativo a metodologie di approccio al cliente, gestione di servizi e soprattutto gestione integrata del know-how interaziendale, ha portato il Gruppo Camozzi a potersi presentare come un vero e proprio “Solution Provider”. L’aspetto fondamentale che rende possibile tale “passaggio” riguarda essenzialmente la capacità di gestire in modo strutturato il profondo know-how di ogni singola azienda ed ancor più nello specifico di ogni singolo dipendente, in modo che diventi patrimonio di tutto il Gruppo.

Il Gruppo Camozzi rappresenta una realtà che può contare sulla profonda conoscenza di tutte le principali fasi della filiera logistico produttiva: dalla conoscenza dei materiali, un patrimonio che trova la sua massima espressione nelle aziende della divisione Manufacturing costantemente impegnate nello studio e nella selezione delle materie prime da lavorare, alla conoscenza dei componenti meccatronici con Camozzi Automation, sino alla conoscenza delle applicazioni e dei settori che necessitano di macchinari come quelli realizzati dalla divisione Machine Tools o, nel caso specifico del settore tessile, e dalla divisione Textile Machines. Il completamento di questa “filiera della conoscenza” viene dall’ultimo e forse più importante elemento che accompagna la ricerca e lo sviluppo in tutte le divisioni: lo studio delle nuove tecnologie, ovvero la ricerca di nuovi metodi per ottenere risultati più performanti nell’ambito delle applicazioni già conosciute, affidato al Centro Ricerche Camozzi (CRC).

In Camozzi siamo convinti che uno dei fattori critici di successo su cui investire per ottenere dei vantaggi competitivi importanti sia la gestione della conoscenza, il cosiddetto “Knowledge Management”. La complessità dei mercati e la crescente competitività dei paesi emergenti sono fronteggiabili unicamente attraverso un costante incremento dell’efficienza produttiva e, allo stesso tempo, una consistente crescita delle competenze interne le quali divengono un vero e proprio patrimonio aziendale solo nel momento in cui sono strutturate, diffuse e profondamente radicate nell’azienda. Tale crescita rende possibile l’offerta di servizi a valore aggiunto come il codesign, che attualmente caratterizza tutte le aziende del Gruppo, la gestione dei processi e delle attività attraverso SAP, piattaforma gestionale ormai diffusa non solo in tutte le aziende Camozzi ma in tutte le funzioni, sino all’organizzazione delle unità produttive secondo i concetti della Lean Production che comprende aspetti qualitativi, gestionali e di “approccio” generale ad ogni tipo di attività.

Essere un’azienda del Gruppo Camozzi significa condividere dei target ben definiti che riguardano tutti gli aspetti aziendali, dalla qualità dei prodotti, dei processi e dei servizi all’implementazione di metodi e strumenti idonei per supportare le richieste del mercato, basti considerare la trasformazione in atto nelle aziende acquisite più di recente, come Fonderie Mora Gavardo, una realtà che nel corso di meno di un anno si è già profondamente trasformata presentandosi ai clienti con una nuova credibilità, fondata essenzialmente sulle competenze interne e sull’appartenenza al Gruppo che sta investendo su tutti i fronti per riportarla ai livelli che merita.

Ing. Domenico di Monte
Responsabile Marketing Operativo